GIUSEPPE SABBATINI

Giuseppe Sabbatini è un tenore di fama internazionale, direttore d’orchestra e docente di canto presso il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma. Giuseppe Sabbatini ha vinto i più importanti premi internazionali di canto quali il Caruso, il Lauri Volpi ed il Tito Schipa. Vincitore del Premio Abbiati della Critica. Nel 2003 riceve il titolo onorifico Kammersänger dal Vienna Staatsoper.

L’Opera Lirica italiana è caratterizzata da elementi umani totali, quindi di sentimenti. Di sentimenti di tutti i generi e per quanto riguarda il discorso invece prettamente tecnico ovviamente anche in questo caso ha un lasso di tempo talmente ampio che non ci dà la possibilità, partendo dal barocco fino al verismo e fino ai giorni nostri, è ovvio l’unica parola che si può dire è che tutti gli elementi dell’essere umano, della sua vocalità e dei suoi sentimenti.

La lingua italiana ha influito sul discorso vocale, quindi sulla anche sul discorso tecnico vocale nell’ambito dell’opera italiana per la sua naturalezza di emissione quindi non abbiamo le vocali miste naturalmente, cioè noi abbiamo le vocali miste naturalmente non abbiamo le vocali miste invece come possono essere, io dico naturali perché sono quelle nostre, però quelle dell’estero quindi tedeschi con le E molto chiuse, le francesi quelli con le E che sono tre, i russi e così via gli inglesi che hanno delle vocalità e cioè delle vocali totalmente diverse dalle nostre, quelle sicuramente possono aver influito magari a creare dei problemi di chiusura della gola eccetera, con la lingua italiana invece c’è una naturalezza e un’apertura che facilita l’emissione sonora.

Ovviamente io sono uno di quelli che ritiene che anche noi quando cantiamo a seconda di quale zona della tessitura usiamo o dobbiamo andare a toccare, dobbiamo usare anche noi le vocali miste ma cercando di avvicinarle, scurirle, schiarirle a seconda di quello stiamo facendo.


Mi trovo totalmente d’accordo riguardo la candidatura dell’Opera Lirica italiana come patrimonio immateriale dell’UNESCO e ritengo sia un’ottima iniziativa, spero che abbia successo e spero di poter portare, apportare il mio aiuto con il mio intervento, in questo.