La Candidatura UNESCO per “Opera Lirica Italiana: l’Arte del Belcanto”, è stata promossa dall’Associazione Cantori Professionisti d’Italia nel 2013.

Il Dossier è stato depositato presso la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO in data 1 agosto 2013.

Negli anni successivi sono stati effettuate modifiche ed aggiustamenti per rendere il Dossier il più completo possibile.

Attualmente, il Dossier è ancora in lavorazione tra l’Associazione Proponente ed il Ministero dei Beni Culturali per completare le modifiche suggerite dalla Commissione Nazionale Italiana UNESCO, che aveva già visionato e valutato positivamente il Dossier il 22 ottobre 2015.

Nel 2017 sono state inserite nel Dossier le Schede MODI, che definiscono nei dettagli le attività di tutte le maestranze che lavorano in uno spettacolo d’Opera e che concorrono a renderlo quello che è oggi nella sua forma più completa.

A gennaio 2019, si è concordato con l’Ufficio UNESCO del Ministero per i Beni Culturali di riprendere contatto con la Direzione per lo Spettacolo dal Vivo, al fine di stabilire un tavolo tecnico tra l’Associazione Proponente la Candidatura, il Ministero e le Fondazioni Lirico Sinfoniche.

Trovate una Cronistoria ancora più dettagliata di tutto il percorso fin qui svolto, nella presentazione iniziale di questa pagina.